Home La storia I personaggi L'anime Gli OAV Ano hi ni Kaeritai Shin KOR Shin KOR II Shin KOR III Il manga
Le censure Shop on line Movies Music I CD Lyrics FAQ Izumi Matsumoto Image gallery I link


KOR Universe home page
Kimagure Orange Road
Universe
KOR the movie
«Ano hi ni Kaeritai»
«Voglio ritornare a quei giorni»
La trama di Ano hi ni Kaeritai in italiano rigorosamente senza censure è stata realizzata da Maurizio Berti © 2000 SPAZIO ANIME & MANGA - Tutti i diritti riservati.     E' vietata la riproduzione, anche parziale, in altri siti web.     Kimagure Orange Road Universe è una proposta *** SPAZIO ANIME & MANGA ***   www.manga-japan.it

Versione italiana Versione italiana English version English version



Ano hi ni Kaeritai cover Ano hi ni Kaeritai è il primo film prodotto per il grande schermo. Suddiviso in tre capitoli, è l'anello di congiunzione tra la serie televisiva e il secondo film "ShinKOR ...e poi l'inizio di quell'estate...". Con questo film si conclude, con un finale dolce-amaro, il triangolo d'amore ma soprattutto di amicizia di tre adolescenti. Il carattere deciso di Kyosuke rappresenta una novità assoluta, ma testimonia anche la maturità del ragazzo che deve fare una scelta molto importante. Il finale è quello che tutti ci aspettavamo, Kyosuke si metterà insieme alla sua Madoka che non potrà fare a meno di nascondere i suoi sentimenti, anche se questo significherà per lei la rinuncia ad un'amicizia che mai avrebbe pensato potesse dissolversi in un batter d'occhio. Chi poi si aspettava di vedere Hikaru mettersi con Yusaku sarà rimasto deluso (sarebbe stato un lieto fine ma assolutamente lontano dalla realtà, dove per amore si arriva a compiere qualsiasi gesto). Anzi Yusaku non compare nemmeno nella trama del film e verso di lui non c'e nemmeno il minino cenno. State però tranquilli, tempo qualche anno e il triangolo si ricomporrà, più vivo che mai... Volete saperne di più? Non vi resta che leggere la trama di "ShinKOR ...e poi l'inizio di quell'estate...", ne vale davvero la pena!


Prologo

Il film inizia in bianco e nero. E' una giornata fredda. Kyosuke e Madoka stanno attaversando le strade affollate della città con i loro motorini. Kyosuke racconta: - Oggi vengono esposti i risultati degli esami per l'ammissione al college. Il freddo vento del nord soffia attraverso i nostri capelli, infondendoci coraggio. Febbraio. Oggi qualcosa finisce... ma qualcosa di nuovo sta per cominiciare. -
Si fermano ad un semaforo e Kyosuke alita sulla visiera chiusa del suo casco facendolo appannare. Madoka sorride. Arrivano alla Waseda University. Entrambi si rassicurano l'un l'altro: - Andrà tutto bene, hai fatto del tuo meglio. - Mentre stanno camminando nel campus, Kyosuke sente una ragazza che prega il suo Senpai di accompagnarla a vedere il musical. A Kyosuke tornano in mente le parole di Hikaru che gli chiedono la stessa cosa. Iniziano i suoi ricordi, a colori.


Capitolo I

Hikaru e il Master Hikaru e Kyosuke sono all'Abcb. Lei radiosa più che mai, cerca di incoraggiarlo, ma Kyosuke è preoccupato per gli imminenti esami per entrare al college. Il Master offre loro un gelato, - Come terapia per distrarvi dai vostri pensieri - esclama. Capisce che cosa sta passando Kyosuke in questo momento della sua vita e si chiede se anche Hikaru avrà bisogno della stessa terapia curativa quando sarà il suo turno. Hikaru cambia discorso, pregando Kyosuke di andare a vedere le audizioni per la rappresentazione di un musical. Il Master riconosce dal volantino che ha in mano Hikaru, il titolo della rappresentazione, "Downtown Cats" un classico. Kyosuke solo ora si rende conto il motivo dell'agitazione delle sorelle Kurumi e Manami anch'esse preoccupate dalle selezioni. Tutte loro devono già affrontare le audizioni, sebbene lo spettacolo si terrà fra quasi un anno. E commenta che effettivamente non c'è tutta quella differenza tra i suoi esami di ammissione e l'audizione. Hikaru pensa che l'atteggiamento del suo Senpai sia associato alla preoccupazione per gli esami. Poi chiede al Master il permesso di appendere nel suo locale il volantino del musical.

Madoka Madoka entra all'Abcb in cerca di Kyosuke. Deve mostrargli un opuscolo che contiene alcune sessioni estive di preparazione in vista degli esami. Dopo averle passate attentamente in rassegna tutte indica a Kyosuke la migliore. Hikaru interviene per dire a Madoka dello spettacolo, ma questa la interrompe dicendo che non è il momento. Madoka gli suggerisce di frequentare il corso di grammatica inglese in quanto Kyosuke ha qualche problema in materia. Il gelato si sta squagliando dimenticato sul tavolo mentre Hikaru sta cercando delle puntine per appendere il volantino.

Iniziano le audizioni nella palestra della scuola. Lo scenografo controlla attentamente passo dopo passo la prova di Hikaru e delle altre ragazze. Madoka e Kyosuke intanto si sono iscritti ai corsi estivi che si erano prefissati di frequentare.

Hikaru felicissima corre con la sua bicicletta diretta a casa di Kyosuke. Arrivata, incontra Kurumi e Manami. Hanno un appuntamneto in piscina con Hatta e Komatsu e Hikaru non può fare a meno di chiedersi come facciano a divertirsi i due ragazzi (che ricordiamo sono compagni di classe di Kyosuke e Madoka) sapendo che gli esami sono ormai alle porte. Manami chiede ad Hikaru come è andata l'audizione; lei pensa che sia passata. Le sorelle Kasuga ricordano che la loro selezione è domani, e Hikaru le incoraggia. Kurumi nota il regalo per Kyosuke e dice che il loro papà non è in casa e... - Chissà cosa potrebbe accadere rimanendo soli soletti... - Hikaru imbarazzata si mette a ridere e quando riapre gli occhi le due sorelle se ne sono già andate. All'ascensore incontra Jingoro e commenta, - devi avere un gran caldo con tutto quel pelo. -

Dentro, Kyosuke è seduto alla sua scrivania e sta cercando il notebook di Madoka. Lo sta aiutando a studiare. Trovatolo, si accorge che dentro c'è un fiore pressato per lui. Suona il campanello, interrompendolo. E' Hikaru. E' venuta a trovarlo portandogli del gelato. Kyosuke si offre di aiutarla a prepararlo, ma lei non ne ha bisogno. Mentre stanno mangiando, lei commenta che sembrano due persone appena sposate, e gli chiede come mai sia rimasto così colpito da questa sua affermazione. Hikaru mette il gelato rimanente nel freezer e dice di essere un ottima cuoca e che vorrebbe tanto cucinare qualcosa di delizioso per lui.

Il bacio di Hikaru a Kyosuke Cambia scena, entrambi sono nella stanza di Kyosuke. Subito Hikaru nota il rumore del campanellino porta fortuna posto sul balcone. E' preoccupata che questo distragga Kyosuke dai suoi studi ma lui la rassicura dicendo che per lui è il contrario. Lei è felice, e il suo sguardo si posa su un CD appoggiato sopra lo stereo. - Anche a te piace Wada Kanako? - chiede Hikaru. Kyosuke inserisce il CD nello stereo e promette di duplicarglielo su cassetta quando lei fa notare di non possedere un lettore di CD. La canzone di Wada Kanako è "Like a Bird". Hikaru poi chiede a Kyosuke, con voce tenue, se c'è qualcosa di più che possa fare per lui. E guardando fuori dalla finestra continua, - Io sono più giovane di te e ho pensato molto a quello che ha detto il Master all'Abcb, e so di non capire fino in fondo il momento difficile che stai attraversando - . Poi giratasi lo bacia. Bacio, pensa Kyosuke, che ha il delicato "sapore dolce di Cocco e Mandorle", lo stesso del gelato che avevano mangiato prima. Kyosuke è confuso. Hikaru sempre con voce tenue gli dice che questo è il suo modo per augurargli buona fortuna, poi si congeda lasciandolo ai suoi studi.

Madoka arrabbiata con Kyosuke Madoka attende Kyosuke all'entrata della scuola estiva. La campanella suona, lui non è ancora arrivato e Madoka, arrabbiata entra da sola. L'insegnante descrive il metodo di studio da utilizzare per gli esami e consiglia gli studenti a non trascurare la prima parte dell'era moderna. Arriva Kyosuke e siede vicino a Madoka. Quest'ultima fa capire subito che qualcosa non va. Subito Kyosuke le chiede quale sia il problema. Madoka con freddezza gli chiede se Hikaru è stata a casa sua la settimana scorsa. Alla risposta affermativa di lui, Madoka vuole sapere se è successo qualcosa di importante che deve dirle. Come ad esempio... un bacio... E aggiunge che Hikaru era così felice, non stava più nella pelle. Poi radunati i propri libri sta per alzarsi. Kyosuke le dice - Non è successo niente, non è come pensi. - Madoka gli da del bugiardo e se ne va. La discussione seppur sostenuta con un tono di voce basso viene udita anche dall'insegnante che rimprovera in modo ironico Kyosuke dicendo: - Avresti dovuto risolvere le tue questioni amorose l'anno scorso. -

Madoka furiosa va a casa con il suo motorino. Quella sera, Kyosuke prova a telefonarle da una cabina ma lei riaggancia. Prova di nuovo. Il telefono suona ancora, le immagini mostrano la scrivania di Madoka, una foto di tutti e tre i protagonisti, una di lei, una di lui e i ferri per il lavoro a maglia. Arrabbiata più che mai lancia il cuscino contro il telefono che smette di suonare, quindi si sdraia pensierosa sul letto.

Il giorno dopo Hikaru e Kyosuke si incontrano in uno stand di hamburger. Lei gli mostra un gomitolo di lana chiedendo se gli piace il colore. Desidera fargli a mano una sciarpa calda per l'inverno. Il disegno che vuole riportare sulla sciarpa è uno di quelli che ha visto nel libro di Madoka. Kyosuke non immaginava che Madoka lavorasse anche a maglia e inizia a pensare a lei. Hikaru continua a parlare dicendo che sta per iniziare il Festival. Lei desidererebbe tanto andarci con il suo tesoruccio. Non avendo alcuna risposta nè tantomeno attenzione capisce che sarebbe stato troppo occupato dagli studi per pensare a divertirsi. Kyosuke cambia discorso chiedendole del musical. Lei risponde che è dura e aggiunge che il suo desiderio è che fossero a New York dove in un ristorante potessero - Hai capito... - Vista la difficoltà di Kyosuke a capire gli lancia un bacio.

Madoka triste La scena si sposta a casa Ayukawa. La sorella di Madoka, che è di passaggio, nota con piacere come tutto sia tenuto pulito e ben ordinato. La mamma ha chiesto alla sorella di Madoka di fare una lista delle cose necessarie per non far mancare nulla alla sua bambina in un momento così delicato come quello degli esami di ammissione al college. I genitori di Madoka sono infatti delle star e i loro impegni di lavoro gli impediscono di essere in Giappone accanto alla loro figliola. Mentre il cognato porta fuori dei pacchetti, lo sguardo di Madoka è incuriosito dal suo maglione. - Si l'ho confezionato io - dice la sorella, - Così non penserà alle altre donne quando lo indossa. - Mentre stanno per partire la sorella chiede a Madoka se ha comprato il biglietto per andare al Festival; la risposta è affermativa. Poi Madoka nota un dirigibile che attraversa il cielo.

Nel frattempo, Hikaru e Kyosuke sono su un cavalcavia della ferrovia. Anche loro si accorgono del dirigibile. Hikaru si stringe a lui dicendo che sarà veramente triste non potersi vedere per un po' di giorni. Poi i due si salutano.

Quella notte Madoka sta cercando di studiare ma non ci riesce. Si siede sul letto, spegne lo stereo e prende il telefono, ma appena fatto il numero di Kyosuke riaggancia. Poi guardando la foto del suo amato inizia a piangere.


Capitolo II

Komatsu e Hatta sono nella stanza di Kyosuke mentre questi sta schiacciando un sonnellino. Kyosuke si sveglia. Hatta lo rimprovera per le riviste osè un po' datate che tiene nascoste sotto il suo letto. - Non siete venuti qui per studiare? - chiede Kyosuke. Loro sostengono che stiano studiando troppo, e lamentano il fatto che in questo periodo della loro vita non possano fare a meno di pensare ai loro desideri sessuali. E' più forte di loro. Poi tanto per rimanere in argomento fanno di tutto per sapere cosa è successo tra lui ed Hikaru e fino a quanto si è spinta avanti la loro relazione.

In teatro, intanto, proseguono le prove per il musical e il direttore di scena fa provare le parti alle ragazze del primo anno. Nel frattempo Hikaru sta lavorando a maglia per terminare al più presto la sciarpa per Kyosuke aspettando il suo turno di prova. Kurumi e Manami hanno già terminato la loro fatica.

Kyosuke è di nuovo solo in classe. Il posto di Madoka è ancora vuoto. Al termine delle lezioni l'insegnante chiede a Kyosuke di restare. Ha notato che Madoka è assente da tre giorni e quindi lo prega di portarle gli appunti delle ultime lezioni affinchè non rimanga troppo indietro e poi afferma - Gli amici di oggi possono essere i nemici di domani ma si può essere sempre uniti nelle battaglie difficili. -

Kurumi e Manami sono al tempio, decorato nell'occasione per il consueto Festival dell'Estate. Takeshi, loro padre, che ha ricevuto l'incarico di fare un servizio fotografico per il Festival, tra le altre vuole scattare qualche foto anche alle sue figlie ma Komatsu e Hatta, che per l'occasione si sono offerti di aiutarlo, si intromettono sempre all'ultimo momento rovinando tutto. Nella stanza buia dedicata allo sviluppo delle foto Takashi si accorge che tutte le foto scattate alle figlie sono state rovinate da quei due scalmanati, non c'è una in cui non siano presenti. Hatta fa i complimenti a Takashi per la sua bravura e, poichè loro padre deve fotografare i fuochi d'artificio, si propone di aiutarlo insieme a Komatsu ma Manami puntualizza che non c'è assolutamente bisogno di tenere lo specchio per le luci dato che è buio. Il loro piano quindi fallisce e si congedano a malincuore. Takashi raccomanda loro di studiare sodo e dice alle figlie di preparare qualcosa da mangiare per Kyosuke. Hatta è meravigliato che non sia ancora rincasato e chiede alle sorelle se è ancora impegnato nelle sessioni estive di preparazione; è proprio così. Manami fa presente che Madoka non ha frequentato i corsi negli ultimi giorni, e Komatsu immagina il motivo per cui oggi Kyosuke sembrava così depresso. Kurumi e Manami iniziano poi ad interrogarsi su cosa indosseranno per il Festival. Non vogliono uscire con lo stesso yukata (chimono che viene utilizzato in queste speciali occasioni).

La foto di Kyosuke sulla scrivania di Madoka La scena si sposta a casa di Madoka. Hikaru, che indossa lo yukata del Festival, è seduta sul divano con Madoka e sta continuando a fare la sciarpa. Madoka la aiuta nei punti più complicati. Hikaru porta con sè delle arance di cui è molto golosa. Hikaru salta un'altro punto, e Madoka le consiglia di cambiare i ferri. - Ne ho di migliori nella mia stanza, perchè non vai a prenderli? - Madoka chiede il permesso di prendere un arancia; naturalmente. Mentre si appresta a sbucciarla, si ricorda che sulla scrivania c'è la foto di Kyosuke. Hikaru è gia nella sua camera e ha trovato i ferri che cercava. Subito nota la foto di Kyosuke. Sopraggiunge Madoka ma è troppo tardi. Iniziano a parlare solo dei ferri e quindi tornano al piano di sotto. Hikaru è preoccupata di non riuscire a finire in tempo la sciarpa: è un regalo di compleanno. Quando aggiunge la data del 15 novembre, Madoka realizza che la sciarpa è per Kyosuke.

Quella sera, le due ragazze fanno insieme una camminata lungo la riva del fiume. Hikaru racconta a Madoka che è stata praticamente obbligata ad indossare lo yukata per volontà del padre che è molto tradizionalista. Madoka le confessa di ammirare molto la sua allegria, spensieratezza, capacità di andare d'accordo con tutti. Hikaru replica scherzosamente che questa sembra la descrizione di una perfetta idiota. - Non fare la finta tonta, dai che hai capito benisssimo - dice Madoka, poi le chiede se questa sera andrà al Festival con Kyosuke, ma Hikaru risponde di no perchè non era dell'umore più adatto per divertirsi.

Madoka rientra a casa con in sottofondo la melodia di "An Uncertain I Love You". Brano che si adatta molto bene a questa scena. Si accorge degli appunti che Kyosuke gli ha lasciato nella cassetta per le lettere. Sale le scale ed entra nella sua stanza. Madoka si spoglia lanciando i propri vestiti sul letto: rimasta in reggiseno e mutandine, si china e apre un cassetto, indossa il suo yukata poi da uno sguardo intenso al telefono.

Madoka telefona a Kyosuke Iniziano i fuochi artificiali, e Kyosuke è nella sua stanza che cerca, inutilmente, di studiare. Suona il telefono. Risponde. Lunga pausa, Kyosuke continua a chiedere chi sia all'apparecchio, poi sente qualcuno piangere, è Madoka. - Non riuscivo a studiare... e così ho indossato lo yukata con la speranza che potesse mettermi di buon umore... E poi... ho cominciato a pensare a tutto ciò che era successo... Io... Io penso di sapere quali siano i tuoi sentimenti... Io ho dato per siscuro che tu mi amassi, ma poi quanto è successo con Hikaru... è la punizione per la mia presunzione. - Kyosuke replica subito - Ma no, non è vero sono io quello da biasimare... Io... Ayukawa... Io... ho sempre e solo amato te Ayukawa. - Madoka vuole vederlo e aggiunge - Io... Io non sono così forte come pensi tu... -

Kyosuke cerca di baciare Madoka Kyosuke si precipita immediatamente da lei con il suo motorino. Madoka mentre lo attende con impazienza, indossando il suo splendido yukata, spegne e accende, come un gioco, la luce del corridoio. Kyosuke entra, vuole baciarla, ma Madoka si ferma e lo abbraccia. - E' per Hikaru... - dice Kyosuke - Non è tanto per Hikaru...- replica Madoka - Il problema sono i tuoi veri sentimenti... - Lui capisce, e la abbraccia teneramente.

Il triste addio Il giorno dopo, Hikaru è nella sua stanza intenta a terminare la sciarpa e parla con il suo orsetto di peluche preferito. Viene improvvisamente interrotta da una telfonata, è Kyosuke. I due si incontrano nel parco. Hikaru si accorge che c'è qualcosa di strano nel suo atteggiamento. Si siedono su una panchina e Hikaru gli mostra una rivista che riporta la notizia del prossimo concerto di Wada Kanako. Kyosuke con aria decisa passa al sodo. - Noi non dobbiamo vederci più. - Lei lo ferma e gli dice di smettere di dire schiocchezze e di scherzare. - La persona che amo è Ayukawa. - afferma Kyosuke e continua - Tu per me sei solo una buona amica. - Hikaru non crede a quello che ha appena sentito. Non crede nemmeno che lo pensi veramente. Sa che era innamorato di Madoka, ma pensava che fosse stato solo una cosa passeggiera. - Ma allora perchè mi hai baciata? - Kyosuke può solo scusarsi e lascia Hikaru in lacrime che chiede - Non sono abbastanza bella? -

Hikaru è nella palestra della scuola in attesa di provare la sua parte per il musical. Non sa darsi pace per le parole di Kyosuke e non sente nemmeno quando il direttore di scena la chiama; fortunamente al richiamo delle sorelle Kasuga si sveglia come da un sogno e si dirige verso il palco. Inizia a recitare le sue battute - Perchè ti comporti con me come fossi un'estranea? Cosa ho fatto di sbagliato in questa città? - e poi alla battuta - Non abbandonarmi. Non abbandonarmi, ho detto. Io non... - si interrompe bruscamente. Sta rivivendo, in quella parte, la stessa trerribile situazione del parco. Hikaru non riesce più a proseguire. Il produttore chiama un'altra ragazza e raccomanda ad Hikaru di imparare bene le battute se vuole recitare la parte. Scesa dal palco Kurumi e Manami le chiedono se ha qualche preoccupazione. Lei nega con una risata fingendo di essere tranquilla.

Hikaru non si arrende Nello spogliatoio esprime tutta la sua delusione e rabbia scagliando le scarpine dove capita. Sulla via di casa, decide di chiamare Kyosuke da una cabina telefonica. Kyosuke chiede se ricorda quanto dettole nel parco. Lei ne è consapevole ma promette che lo richiamerà. Kyosuke riaggancia e Hikaru accovacciata nella cabina scoppia in un pianto dirotto mentre il beep del telefono le segnala di riprendere la scheda telefonica.




Capitolo III

Kyosuke e Madoka si danno appuntamento in un ponte e insieme si recano ai corsi estivi di preparazione. Mentre l'insegnante sta spiegando un testo piuttosto complesso Madoka scrive un bigliettino chiedendo a Kyosuke se si era visto con Hikaru. Lui le risponde di averla incontrata l'altro ieri e di averle comunicato che non si dovevano più vedere ma...

Kyosuke pensieroso Quella sera, in un grattacielo, Madoka spiega a Kyosuke che Hikaru non si arrenderà tanto facilmente e poi gli confessa che quando Hikaru sprizzava gioia da tutti i pori raccontando a tutti del bacio non ci ha visto più. - Non avrei mai pensato di essere così gelosa - Kyosuke la rassicura di nuovo dichiarandogli nuovamente il suo amore. - Presto si risolverà tutto, non pensi? - aggiunge Madoka.

Sono quasi le ore 13. Kyosuke studia con la radio accesa. Riceve un'altra telefonata da Hikaru. E' riuscita ad avere due biglietti per il concerto di Wada Kanako e ci vorrebbe andare con lui. La sciarpa è appoggiata sull'orso, non ci ha più lavorato su. Hikaru chiede perchè non le risponde. Non può credere che non voglia più addiruttura parlarle. Kyosuke si fa coraggio e le chiede di non telefonargli più e riaggancia. Manami che ha ascoltato le parole del fratello gli chiede se l'ha fatta piangere. Kyosuke cerca di non pensarci su, la cosa lo fa comunque star male, ma il rumore del campanello porta fortuna gli ricorda Hikaru e decide di toglierlo appoggiandolo sul comodino.

La testardaggine di Hikaru Il giorno dopo, Kyosuke sente suonare il campanello di casa e si trova di fronte Hikaru con un regalo per lui. Lui le ricorda che non c'è nessun motivo per vedersi e gli spiega che non può trattenersi perchè è già in ritardo: deve andare subito ai corsi estivi di preparazione. Hikaru lo accompagna alla stazione. Kyosuke le domanda fino a quando ha intenzione di continuare con questo comportamento.
- Fino a quando non ti avrò riconquistato - esclama Hikaru. Lui risponde che questo non potrà mai accadere. Lei inizia a spiegargli tutte le ragioni perchè non puo fare a meno di lui, ma le porte automatiche del treno si chiudono e tutto quello che puo dire è un - Ciao. - Poi urla che sarà la protagonista del musical e lo prega di andare a vedere la sua esibizione. Non appena il treno lascia la stazione, Kyosuke appoggia il capo alla porta, triste e addolorato.

Hikaru disperata I corsi estivi di preparazione sono terminati. Kyosuke e Madoka stanno ritornando a casa. Si salutano in fondo alla famosa rampa di scale. Poichè avranno solo una settimana per svagarsi, hanno deciso che la domenica seguente sarebbero andati al cinema. Kyosuke sale le scale ma in cima si ritova di fronte Hikaru che lo sta aspettando con un regalo. Lui continua a camminare senza rivolgerle nemmeno una parola, ma lei esclama - Non puoi ignorarmi così! - e gli afferra il braccio. Il passaggio di un elicottero copre le loro parole, e Kyosuke si divincola. Poi se ne va dicendole - devi smetterla. - Hikaru, presa dalla disperazione, inizia a piangere accovacciandosi a terra. Kyosuke non aggiunge altro. Non puo tornare indietro per confortarla, anche se lo vorrebbe tanto.

E' una notte piovosa e Hikaru è all'Abcb. Il locale è ormai chiuso, così Madoka dice al Master di andare a casa, lei si occuperà di fare il resto, poi porge una tazza di caffè ad Hikaru. Madoka dice di essere dispiaciuta per la situazione ma Hikaru le replica che non deve esserlo. Lei era a conoscenza che Kyosuke la amava ma pensava di riuscire a fargli cambiare idea. E continua con tono disperato - Non è giusto, Madoka! Cosa hai fatto tu per conquistare il mio Sempai? Io sarei disposta a fare qualsiasi cosa per lui, ma non ne ho più la possibilità. - Questa affermazione ferisce Madoka che, dopo questa accusa, non può far altro che replicare - Mi sembra evidente che tra noi tre non potrà più essere come prima - e Hikaru esce dal locale sbattendo con violenza la porta.

E' Domenica, Kyosuke e Madoka sono al cinema. Viene proiettato il film di "Touch": "An Ace Without a Uniform Number". In modo molto appropriato, nella scena che viene mostrata, due dei principali protagonisti stanno discutendo del loro triangolo amoroso. Dopo il cinema, Kyosuke e Madoka fanno un po' di shopping e si interrogano l'un l'altro con difficili domande di storia, tanto per mantenere la mente allenata in vista dell'esame. Kyosuke ne sbaglia due, poi decidono di farsi alcune foto in una di quelle macchinette automatiche. Continuando le domande di storia, lui le chiede - Cosa ti ricorda il 1969? - Madoka non lo sa. - E' l'anno in cui siamo nati. - risponde Kyosuke. Entrambi si fanno una risata di gusto.

Quella sera, a casa, Hikaru sdraiata sul divano guarda la TV facendo zapping con il telecomando. In un canale, Umao esorta Ushiko a tornare a casa poichè Shikao, il loro bambino, sta piangendo. Poi annoiata spegne la TV ed esce. E' molto tardi.
Quando la madre le chiede dove sta andando lei le risponde - Fuori -.

Perchè non ti piaccio? Rispondimi! Kyosuke è nella sua camera da letto che studia ascoltando un po' di musica. Riceve una telefonata. Fuori incontra Hikaru che gli chiede di salire nella sua stanza. Contrariato da questa visita inizia a camminare e lei lo segue. Kyosuke le spiega che domani dovrà sostenere un esame importantissimo e deve andare a dormire. Hikaru ha ottenuto la parte principale in "Downtown Cats" e gli ha portato il manifesto teatrale con il nome di lei stampato sopra. - Non posso prenderlo - le dice - E probabilmente non verrò nemmeno allo spettacolo. - Kyosuke vuole tornare a casa ma Hikaru lo prende per la maglia. Lui la esorta a lasciarlo andare ma lei si rifiuta. - Se ti lascio andare non ti rivedrò più. Non voglio che succeda. - Con forza si libera della sua presa. - Non ti piaccio proprio più? Non significo proprio niente per te? - gli chiede. Lui se ne va senza dire una parola e, mentre il manifesto viene portato via dal vento gelido, piangendo gli urla: - Rispondimi! -

Kyosuke arriva vicino al parco e si siede su una panchina con le mani nei capelli. In sottofondo si sente "Embrace that Sky". Dopo un po' decide di tornare a casa ma, arrivato, vede Hikaru che lo sta aspettando proprio all'entrata così ritiene più opportuno andare in un supermarket lì vicino. Decide di prendere un caffè, si siede, e guardando fuori dalla finestra comincia a pensare. Inizia a piovere. Il suo pensiero va ad Hikaru sotto la pioggia. Sta pensando di comprare un ombrello da portare ad Hikaru. Poi ci ripensa e, ricominciando a guardare fuori dalla finestra, con le lacrime agli occhi sussurra - Addio, Hikaru-chan -.

Il giorno dopo Madoka chiede a Kyosuke come è andato l'esame; non troppo bene. Lei capisce, sa che non ha dormito molto la scorsa notte. Infatti Madoka gli aveva telefonato e Kurumi le aveva detto che era uscito con Hikaru. Kyosuke conferma ma esita nel ricordare quella triste situazione.

Madoka sorridente Entrambi sono sul ponte. Madoka comprende come si sente. Lo conforta, dicendogli che ha fiducia in lui e nei suoi sentimenti e che nelle situazioni difficili come questa gli sarà sempre accanto. Per diverso tempo, Kyosuke e Madoka rimangono in silenzio sul ponte con il freddo vento del nord che soffia attraverso i loro capelli.


Epilogo

Il richiamo di Madoka fa tornare Kyosuke al presente, in bianco e nero. Continuano a camminare atraverso il campus, e ricordano che il musical che vede Hikaru protagonista si terrà oggi. Dovrebbe iniziare a momenti.

Mentre Hikaru è impegnata in "Downtown Cats" in bianco e nero, Madoka ricorda i momenti felici quando tutti e tre erano uniti. Le scene tornano a colori con Hikaru Madoka e Kyosuke che stanno guardando una foto di Hikaru in un vecchio album. E' di otto anni fa. E' sorpreso che il "ragazzo" vicino a Hikaru sia Madoka. - Chi altri poteva essere. - Madoka era la sola che voleva giocare con Hikaru quando lei era arrabbiata. Tutti e tre ridevano di cuore.

La scena ora mostra nuovamente Kyosuke e Madoka che camminano nel campus. Mentre vengono inquadrate le liste con i risultati degli esami, Kyosuke commenta: - Ayukawa e io siamo stati ammessi - (alla Waseda University).

I titoli di coda iniziano a scorrere con in sottofondo "Embrace That Sky" e le immagini del film. Dopo di che viene mostrata Hikaru, in bianco e nero, che si dirige verso lo spogliatoio dopo lo spettacolo. Il produttore si congratula con lei per l'ottima rappresentazione. Lei lo ringrazia, la porta dello spogliatoio si chiude, e rivoltasi verso di essa fa il gesto di "sparare" con le dita della mano.



LA SCHEDA
Based on the Characters and Situation Created by Izumi Matsumoto
Character design by Takada Akemi
Producer [AnimEigo Staff] Robert J. Woodhead
Director [AnimEigo Staff] Michael House
Translators [AnimEigo Staff] Shin Kurokawa, Richard Uyeyama
English Editor [AnimEigo Staff] Roe R. Adams III, KTJ
Series Library Consultant [AnimEigo Staff] Watanabe Masae
Production Coordinator [AnimEigo Staff] Ueki Natsumi
Production Managers [AnimEigo Staff] Janice Hindle, Peter R. Haswell
Durata 70 min.
Kimagure Orange Road © 1988 TOHO - STUDIO PIERROT
Subtitled and released by AnimEigo. Licensed by Toho International Co., Ltd. Illustrations
© 1987 Matsumoto Izumi - Sueisha - TOHO. Illustrator: Takada Akemi


La trama in italiano senza censure del film Ano hi ni Kaeritai
trasmesso in Italia dalle reti Mediaset con il titolo di Una scelta difficile
è stato realizzata da: Maurizio Berti
© 2000 SPAZIO ANIME & MANGA - Tutti i diritti riservati
www.manga-japan.it



Kimagure Orange Road Universe Spazio Anime & Manga Maison Ikkoku - Cara dolce Kyoko